Sala Stampa

Tutto pronto per la VI edizione del Falaut Campus, evento organizzato dell’Associazione Flautisti Italiani e patrocinato dell’Università degli Studi di Salerno, in collaborazione con il Cidim, Banca Montepruno e con le riviste di settore Falaut, Suonare news e Seicorde.

La kermesse, che si terrà dall’1 al 6 agosto sotto la direzione Artistica del M° Salvatore Lombardi, sarà ospitata nuovamente dall’Ateneo salernitano, sede di grande prestigio che garantirà spazi e servizi adeguati ai numerosi partecipanti.

Inserito in un progetto più ampio che prevede altre iniziative quali il Falaut Festival, Falaut Day, Flutemania e il Concorso Flautistico Internazionale “Severino Gazzelloni”, il Campus ha il preciso scopo di riunire docenti e studenti provenienti da esperienze e territori diversi, al fine di dar vita ad una settimana in cui la musica sia protagonista assoluta.

Anche quest’anno ogni iscritto potrà prendere parte alle lezioni quotidiane con un docente esclusivo, frequentare gratuitamente, come uditore, tutte le altre classi e farsi ascoltare, in orari concordati, da qualunque altro insegnante presente. Ciò garantirà una proficua interazione, consentendo così a ciascuno di ampliare i propri orizzonti. Agli studenti più meritevoli, sarà inoltre riservata la possibilità di registrare una traccia da inserire in un Cd audio che in futuro sarà allegato al trimestrale flautistico Falaut e al trimestrale chitarristico Sei Corde.

Oltre ai corsi relativi al flauto e alla chitarra, il team organizzativo per l’edizione 2016 ha voluto ampliare la rete di collaborazione con altre realtà strumentali introducendo il canto e la sezione archi allo scopo di favorire ulteriormente l’interscambio tra docenti e studenti.

Obiettivo del Campus è infatti quello di promuovere la creatività dei giovani talenti, fornendo loro un’ irripetibile occasione di crescita e confronto.

La ricca settimana musicale sarà articolata in seminari, masterclass, showcase, conferenze e concerti di particolare prestigio, rigorosamente programmati in modo da non interferire con l’attività didattica ed essere così fruibili da tutti.

Come di consueto, le varie attività saranno gestite da docenti di indiscutibile autorevolezza artistica tra i quali Davide Formisano • Jean-Claude Gerard • Francesco Loi • Andrea Manco • Andrea Oliva • Paolo Taballione • Christina Fassbender • Matteo Evangelisti • Salvatore Lombardi • Hyunim Yoon • Liao Yuanyuan • Jihoon Shin • Lars Asbj.rnsen • Stefano Agostini • Franz Albanese • Luigi Bisanti • Giorgio Blasco • Enzo Caroli • Marco Delisi • Marco Felicioni • Fulvio Fiorio • Deborah Kruzansky • Ciro Liccardi • Ombretta Maffeis • Roberto Maggio • Claudio Montafia • Giuseppe Nese • Giuseppe Pelura • Fabio Pepe • Angelo Ragno • Carole Reuge • Lucia Rizzello • Filippo Rogai • Salvatore Saddi • Antonio Senatore • Lorenza Summonte • Luciano Tristaino • Salvatore Vella per il flauto; Giulio Tampalini • Barbara Bellettini • Ermanno Bottiglieri • Sergio Cantella • Gian Marco Ciampa • Marco Cianchi • Nereo Luigi Dani • Antonio De Innocentis • Massimo Delle Cese • Fabio Renato D’Ettorre • Fabio Federico • Mario Gullo • Domenico Lafasciano • Fernando Lepri • Antonino Maddonni • Angelo Marchese • Alessandro Minci • Nicola Montella • Antonio Rugolo • Marco Salcito • Enza Sciotto • Eugenio Silva per la chitarra; Benjamin Hoffman • Mariana Muresanu • Giulio Plotino per il violino; Luca Sanzò e Dorotea Vismara per la viola; Ilie Ionescu per il violoncello; Gabriele Ragghianti per il contrabbasso; Elisabetta Scano per il canto.

Un’iniziativa unica nel nostro Paese ed in Europa per livello e qualità, una settimana di didattica e non solo che animerà le aule dell’Università degli Studi di Salerno, luogo di cultura e scambio per eccellenza. A tal proposito, l’Associazione Flautisti Italiani intende rivolgere un particolare ringraziamento al Magnifico Rettore Prof. Aurelio Tommasetti e all’intero staff per aver confermato il sostegno al progetto con immutato entusiasmo e totale disponibilità.

Un momento di costruttiva ed edificante comunione, una vera e propria festa della musica!