Paolo Totti

Paolo Totti, nato a Roma nel 1972 ha compiuto a pieni voti gli studi musicali di Flauto Traverso al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma e quelli di Filosofia all’università La Sapienza laureandosi con 110 e lode con una tesi sui rapporti tra la filosofia del linguaggio e le avanguardie musicali di Darmstadt. Ha suonato in tutte le formazioni previste per il Flauto traverso tenendo più di 1000 concerti in tutta Europa, ed è anche stato fondatore e Presidente per 16 anni della Associazione Arturo Toscanini di Avezzano.

Dai migliori allievi della annessa Scuola flautistica ha costituito 11 anni fa l’Orchestra I flauti di Toscanini, di cui cura tutte le trascrizioni e che ha diretto in più di 200 Concerti, Tournèe in tutto il mondo ed accompagnando solisti del calibro di Emmanuel Rossfelder, Guy Touvron, il Trio Cardoso, Nicola Mazzanti e Peter-Lukas Graf, ottenendo il prestigioso riconoscimento a “Nucleo” dal Sistema delle Orchestre e Cori Giovanili ed Infantili di Italia. Ha inciso 6 Cd con Musiche in prima assoluta, e tra questi si segnalano i due realizzati per l’etichetta Alfamusic che rappresentano i primi due dischi non autoprodotti incisi in Italia da un’Orchestra di Flauti con un Direttore stabile.

Autore di numerosi articoli monografici sul repertorio contemporaneo apparsi sulle più importanti riviste italiane di settore, del saggio “I preludi, soli, monologhi onnitonici della Scuola Italiana del flauto” contenuto nel volume “Saggi su Leonardo De Lorenzo” (2007, Akiris, Viggiano), è stato uno dei quattro italiani ad essere stato invitato a scrivere voci enciclopediche sul monumentale “András Adorján, Lenz Meierott: Flute Lexikon”, uscito in Germania nel settembre 2009.. Ha conseguito l’abilitazione BiForDoc al conservatorio Braga di Teramo con il massimo dei voti e la lode. Nel luglio 2009 è stato commissario esterno presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma per gli esami di diploma della scuola di flauto traverso e membro di giuria di svariati concorsi flautistici internazionali. collabora con compositori che negli ultimi anni gli hanno dedicato lavori anche per flauto basso e che sono stati eseguiti sotto l’egida di Associazioni e Festival specializzate nella diffusione della musica contemporanea quali “Dal Suono Sommerso” di Roma e l’E.M.U. Festival dell’Accademia di Santa Cecilia.

Autore per la casa edistrice E.Ro.M. del metodo di studio tecnico giornaliero “Quotidie” e di due revisioni in prima edizione moderna di Franco Margola, è stato nominato dal 2009 al 2013 responsabile della associazione Harmonia Novissima per il Decentramento ed i progetti speciali. Unitamente a Luigi Rodorigo (live electronics),ha ideato il brano FFlauTogrammaNaturalis per intero consort di flauti ove si assiste ad un’improvvisazione su un tape tratto da suoni animali, elaborato in tempo reale tramite algoritmi che ne consentono l’istantanea visualizzazione del cromospettrogramma da parte del pubblico.

Nell’ambito di tali ricerche sui nuovi linguaggi si distinguono le sinergie tra musica, teatro, immagine e danza tra le quali le produzioni del regista Agostino De Angelis per la “Extra Moenia” di Siracusa, quelle di Gabriele e Valentina Ciaccia del Teatro dei Colori per cui ha composto la musica dell’operina di Teatro Nero “Il Pifferaio Magico”, eseguito e rappresentato in tutta Italia, quelle con la compagnia di danza ragusana Mila Plavsic di Rita Gurrieri, quella con la pittrice salentina Paola Marzano confluite nelle musiche per il suo video di ricerca “Il Linguaggio Segreto di un Gesto”.

Suona sul leggendario Johann Hammig 1773 lasciatogli dal suo Maestro, Pietro Deflorian.

Translate »