Francesco Viola

Tra i maggiori talenti musicali di giovane generazione che l'Italia attualmente può vantare, Francesco Viola ha iniziato lo studio del flauto traverso, nel 2001, con Claudio Marinone, al Conservatorio Statale di Musica "V. Bellini" di Palermo, dove nel 2007 si è diplomato con il massimo dei voti.

Ha quindi frequentato l'Universität für Musik und darstellende Kunst Wien sotto la guida di Raphael Leone e il Conservatoire National de Region "Pierre Barbizet" de Marseille con Jean-Louis Beaumadier, ottenendo il Premier Prix, la Mentions spécialisé trés bien à l'unanimité e il Grand Prix de la Ville de Marseille con borsa di studio, nel 2010 per l’ottavino e nel 2011 per il flauto.

Nel 2015 è stato vincitore, per la categoria “ottavino”, del primo premio al IV Concorso " Severino Gazzelloni", tenutosi a Roccasecca e organizzato dall' Associazione Flautisti Italiani.

Ha inciso, per la collana Falaut collection, un cd, a proprio nome, per ottavino e pianoforte, con musiche di Corelli, Saint-Saens, Silcher, Krähmer e, in prima assoluta, con la riduzione per pianoforte e ottavino (messa a punto dallo stesso compositore) del “Grande Concerto Piccolo” di Andreas Baksa (1950- 2015), che ha presenziato alla registrazione dello stesso, discutendo e infine approvando le scelte interpretative proposte da Viola.

Ha all’attivo collaborazioni con alcune tra le maggiori orchestre, come quelle del Teatro alla Scala, SWR Symphonie Orchester Stuttgart, Oper Frankfurt, Staatstheater Stuttgart, Oper Mainz, Orchestra Sinfonica Siciliana, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Massimo di Palermo, Heidelberger Philarmoniker, Arena di Verona, guidato, di volta in volta, da direttori d’orchestra di grande spessore artistico come Metha, Luisi, Santi, Kuhn, Oren, Valcuha, Järvi, Ranzani, Rustioni, Renzetti, Pehlivanian, Kovatchev, Gomez, Roth, Jurowski, Janowski, Coleman e Bockman.

È stato inoltre membro dell' Orchestra del Tiroler Festpiele Erl in Austria, su invito del direttore principale Gustav Kuhn con la quale ha preso parte ad una lunga tournée in Cina dedicata al Ring wagneriano, e dell'Orchestre de Jeunes de la Méditerranée Provence-Alpes-Côte d'Azur, gemellata con la London Symphony Orchestra dal 2009 al 2011

.

Nel 2017 ha vinto il concorso al Nationaltheater di Mannheim ricoprendo il posto di Piccolo Solo. Tiene spesso masterclass in Europa e suona regolarmente con vari gruppi di musica da camera.

Translate »